Trovare il giusto tipo di sabbia per gatti non è sempre facile. Come già saprai, i gatti sono animali molto puliti e inoltre non occorre portarli fuori per i bisogni. Ma anche se soddisfano le loro esigenze fisiologiche dentro casa, hanno bisogno di uno spazio pulito e gradevole. Allo stesso tempo, per te e la tua famiglia, una lettiera può rappresentare una fonte di odori sgradevoli.

Ed è qui che entrano in gioco i diversi tipi di sabbia per gatti che il mercato offre e che ti aiuteranno ad evitare quegli sgradevoli odori. Con l’aumento della popolarità di questi felini come animali da compagnia, il mercato a loro dedicato si è ampliato ed oggi, in questo settore, troviamo una vasta gamma di prodotti. Te ne accorgerai leggendo le prossime sezioni. Cominciamo!

Le cose più importanti in breve

  • Esistono diversi tipi di sabbia con caratteristiche molto diverse. La scelta non dipenderà solamente da te, dato che i gatti possono essere molto esigenti e dovrai vedere come il tuo animale reagirà al prodotto che gli collocherai nella lettiera.
  • Sostanzialmente, il mercato offre quattro tipi principali di sabbia (ciascuno con diverse varianti) tra cui dovrai scegliere a seconda delle tue abitudini e delle tue preferenze e tenendo conto anche dei gusti del tuo animale: sabbia semplice o di sepiolite, agglomerante di argilla, ecologica o in gel di silice.
  • I gatti sono molto intelligenti, quindi probabilmente non incontrerai grossi problemi quando deciderai di abituarlo ad usare la sua sabbia per fare i bisogni.

Classifica: La miglior sabbia per gatti sul mercato

In questa sezione troverai una raccolta delle cinque confezioni di sabbia più popolari quest’anno sul mercato. Inoltre, abbiamo riassunto ed evidenziato le loro principali caratteristiche, così che ti risulti più semplice valutare ciascun prodotto. In tal modo, potrai scegliere per la lettiera del tuo gatto il tipo di sabbia più adatto.

Posto nº 1: Siria set 2 sacchi da 10 litri vegetale

Due confezioni da 10 litri ciascuna di sabbia agglomerante e vegetale che garantiscono fino a 12 settimane di igiene. La granulometria di questa sabbia è compresa tra 1 e 3 mm, quindi difficilmente il gatto potrà portarla in giro per la casa. Del tutto innocua per la salute dell’animale, anche in caso di ingerimento di qualche granulo.

Le recensioni sono decisamente positive: questa sabbia è molto assorbente, cattura gli odori ed essendo ecologica è facilmente smaltibile nel WC. Non rilascia polvere e la durata indicata sulla confezione corrisponde a verità.

Posto nº 2: Sanicat Odour Control

Sanicat Odour Control è una sabbia assorbente composta da granuli naturali di origine marina, che risulta delicata sulle zampe dei gatti. Non contiene sostanze chimiche nocive. Neutralizza gli odori e si presenta in una comoda confezione da 5 litri (pari a 2 kg) che garantisce una durata di 30 giorni.

I recensori sottolineano la buona qualità di questa sabbia, che trattiene efficacemente gli odori e rispetta la durata indicata sulla confezione. C’è chi non apprezza particolarmente la dimensione dei granuli, ma si tratta di una caratteristica che dipende ovviamente dalle preferenze dei singoli acquirenti.

Posto nº 3: Cat’s Best 29734

Quella della Cat’s Best è una sabbia naturale e biodegradabile al 100%. È a base di legno di pino, realizzata con fibre organiche pure. Ha una durata fino a tre volte superiore rispetto alle sabbie a base di minerali. Può essere facilmente smaltita attraverso il WC.

Chi ha acquistato questa sabbia ne è rimasto del tutto soddisfatto. È inodore, leggera, assorbe bene e non crea polvere. Inoltre, è molto delicata sulle zampe del gatto. Particolarmente apprezzata anche per la facilità di smaltimento.

Posto nº 4: Sanicat Diamonds in gel di silice

Questa sabbia per gatti è di tipo assorbente a base di gel di silice. Neutralizza gli odori grazie anche al suo aroma agli agrumi, è morbida e quindi ideale anche per le zampe dei gatti più sensibili. Semplice da utilizzare, solleva pochissima polvere. Si presenta in confezioni da 15 litri.

Secondo le opinioni, questa sabbia assorbe bene e neutralizza efficacemente gli odori, ma solleva un po’ di polvere, a differenza di quanto indicato dal produttore. Alcuni acquirenti sottolineano inoltre il fatto che i granuli siano un po’ grandi e che il prezzo non sia dei migliori in rapporto con la qualitò. La maggior parte comunque sono recensioni positive.

Posto nº 5: Doctor Dolitter 20 litri

Set di 2 sacchetti da 10 litri ciascuno di sabbia agglomerante a base di tutoli di mais. È quindi vegetale e biodegradabile, del tutto innocua per i gatti anche in caso di ingestione accidentale. Non solleva polvere, neutralizza efficacemente gli odori e si può smaltire facilmente nel WC o nell’umido.

Le recensioni non sono al momento numerose, ma comunque tutte positive. Effettivamente la sabbia solleva pochissima polvere, così da non compromettere la respirazione di micio e padrone. Inoltre, secca efficacemente gli escrementi, facilitando al massimo la pulizia della lettiera.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulla sabbia per gatti

Qui di seguito avrai la possibilità di imparare qualcosa di più sulla varietà di prodotti presenti sul mercato della sabbia per gatti. E, inoltre, faremo tutto il possibile per aiutarti a scoprire i segreti del comportamento del tuo micio, così da rendere la vostra convivenza ancora più piacevole. Non perderti il resto dell’articolo, perché risolveremo molti dei tuoi dubbi.

sabbia-per-gatti-particolare-xcyp1

La sabbia per il tuo gatto aiuterà a mantenere nella tua casa uno spazio più pulito.
(Fonte: Alena Ozerova: 30970365/ 123rf.com)

Perché ho bisogno di sabbia per gatti?

Questo prodotto è pratico per il tuo animale e anche per te e la tua famiglia. Aiuta a mantenere la casa pulita. I gatti stessi sono animali molto puliti e non accetteranno di fare i loro bisogni in luoghi sporchi. Quindi, se vuoi che il tuo micio sia felice e vuoi che urini in un unico posto, devi offrirgli uno spazio appositamente dedicato, riempito di sabbia.

Oltre alla sabbia, esistono altre soluzioni, come per esempio la carta di giornale, che però non sono realmente efficaci. La sabbia assorbe l’odore e l’urina e mantiene ben raccolte le deiezioni. Inoltre, aiuta il tuo animale a seppellire le feci, cosa che questi felini fanno per istinto. Esistono anche molte sabbie che compattano gli escrementi, facilitando la pulizia della lettiera.

Quanta sabbia per gatti devo mettere nella lettiera perché svolga la sua funzione?

Si consiglia di collocare nella lettiera circa 5-7 centimetri di sabbia. In ogni caso, deve essere in quantità tale da permettere di sotterrare gli escrementi dell’animale. Il fatto è che un gatto non si sente a suo agio, lasciando in bella vista le sue deiezioni solide. Se non c’è abbastanza sabbia, probabilmente graffierà il fondo della lettiera, con il rischio di strapparla o romperla.

Dall’altra parte, non devi però riempirla troppo, altrimenti il gatto sporcherà più sabbia del necessario, quindi dovrai usarne di più e, di conseguenza, sprecherai molto denaro nell’acquisto di questo prodotto. Inoltre, se c’è troppa sabbia, potrà facilmente finire fuori dalla lettiera, quando il tuo animale scaverà. Conviene rimuovere la sabbia sporca e sostituirla a poco a poco con altra pulita.

foco

Sapevi che nel 1947 fu un uomo di nome Edward Love a commercializzare la sabbia per gatti? Tutto iniziò quando la sua vicina gli chiese quale materiale avrebbe potuto usare nella lettiera del suo gatto: lui le consigliò immediatamente il granulato di argilla. Con quel piccolo suggerimento, avviò il suo business, diventato poi un successo.

Con quale frequenza devo cambiare la sabbia per gatti?

Dipende molto dal tipo di sabbia che sceglierai e dagli odori che rimarranno nella stanza dove si trova la lettiera. Le deiezioni solide vanno eliminate tutti i giorni e puoi sostituire la sabbia sporca con altra pulita in piccole quantità. Però, la sabbia va cambiata con frequenze diverse, a seconda che sia agglomerante o meno.

Le sabbie assorbenti o agglomeranti che non evitano gli odori vanno cambiate totalmente 1-3 volte la settimana. La sabbia di silicio può essere cambiata totalmente con frequenza decisamente minore, per esempio ogni 4 settimane, tenendo conto anche del numero di gatti che utilizzano la “toilette”. Va cambiata prima anche nel caso in cui l’odore risulti molto sgradevole.

Dove devo buttare la sabbia per gatti sporca?

Tenendo in considerazione che la sabbia che si butta via ha un cattivo odore, l’ideale sarebbe non tenerla in casa. Di conseguenza, molte persone buttano la sabbia nel water perché l’acqua la trascini via, ma questo si può fare soltanto se è composta da materiali biodegradabili. Altrimenti non farai altro che inquinare fiumi e mari, dove finisce ciò che si getta nel water.

Inoltre, se ci butti sabbia non ecologica, rischi di ostruire il gabinetto. Le sabbie non biodegradabili, come il gel di silice, vanno buttate nella spazzatura. Se ti dà fastidio tenerle in casa a causa dell’odore, puoi depositarle nei cassonetti in cui è permesso buttare questo tipo di rifiuti.

Come abituo un micino a fare i suoi bisogni nella sabbia?

I gatti sono animali istintivi ed è probabile che il tuo animale capirà subito che la sabbia è per lui. Se noti che non la riconosce come il luogo dove dovrà fare i suoi bisogni, rivolta la sabbia davanti a lui. Inoltre, se lo vedi urinare fuori, puoi prenderlo tra le mani e portarlo nella lettiera. Se defeca fuori, con una paletta colloca le feci nella lettiera.

La lettiera deve avere un’altezza adeguata, così che il gattino riesca ad entrarvi, e deve esserci sabbia sufficiente da permettergli di sotterrare le sue deiezioni. Al momento di posizionare la lettiera, cerca un luogo che piaccia al tuo animale. Se non si troverà a suo agio, si rifiuterà di urinare nella sua sabbia. Un altro trucco è giocare con il gatto vicino alla lettiera, così che l’associ ad una sensazione positiva.

foco

Se hai più di un gatto, ti consigliamo di acquistare una lettiera per ognuno di loro.

Oltre a cambiare la sabbia, devo pulire la lettiera?

Al di là della necessità di cambiare la sabbia per mantenere lo spazio pulito, occorre pulire periodicamente la lettiera. Con maggiore frequenza se non usi sabbie agglomeranti, dato che l’urina può creare pozze sul fondo. Per una corretta pulizia, devi occupartene quando cambi la sabbia e la lettiera è vuota. Utilizza acqua e detersivo in abbondanza.

L’ideale è che il prodotto chimico utilizzato non rilasci odori troppo forti per non infastidire il gatto, ma se senti che l’odore di urina non scompare, puoi usare anche la candeggina. Se la lettiera presenta graffi che creano piccole crepe, cerca di pulirla accuratamente, dato che all’interno possono depositarsi molti batteri.

sabbia-per-gatti-seconda-xcyp1

I gatti sono istintivi per natura: se all’inizio noti che non prestano attenzione alla sabbia, a poco a poco capiranno che è per loro. (Fonte: Potapova Valeriya: 34157809/ 123rf.com)

Perché al mio gatto non piace la sua sabbia?

Può capitare che, anche se l’animale sa qual è il posto in cui deve fare i bisogni, lo eviti. Le ragioni sono diverse. Può darsi che la lettiera e la sabbia non siano sufficientemente pulite. E al tuo gatto piacciono i posti puliti. Può anche darsi che non apprezzi il tipo di sassolini della sabbia. Oppure l’odore del prodotto che hai scelto.

Solitamente, un gatto non fatica ad abituarsi alla sua sabbia. Se non è così, prova semplicemente un’altra marca o un altro tipo di sabbia. Se ne hai acquistata una profumata che il tuo animale rifiuta, comprane una inodore. Ci sono gatti che non sopportano gli odori artificiali. Continua a cambiare finché non troverai un prodotto che piaccia ad entrambi.

foco

Sapevi che i gatti tengono lontani i predatori nascondendo i propri escrementi nella sabbia per celarne l’odore?

Quando parliamo di sabbia per gatti, litri e chili sono la stessa cosa?

No, non lo sono. Quindi, quando acquisti una sabbia per gatti e vuoi fare un confronto tra prodotti diversi, utilizza la stessa unità di misura. Nel caso in cui non siano indicate le quantità in litri e in chilogrammi, devi sapere che 10 litri corrispondono a circa 4,3 chilogrammi.

Inoltre, occorre sottolineare che cinque chili di un tipo di sabbia non dureranno, in termini di tempo, quanto cinque chili di un altro tipo. Dipenderà infatti dalle diverse possibilità di assorbimento e capacità di evitare gli odori. Normalmente, i produttori forniscono queste indicazioni sull’etichetta del prodotto.

La sabbia sporca può essere nociva per la salute del mio gatto?

Ovviamente è necessario mantenere la sabbia pulita, perché feci e urina possono provocare infezioni. È importante sapere che le donne incinte non devono pulire la sabbia e neppure avvicinarsi ad essa, perché correrebbero il rischio di contrarre la toxoplasmosi, un’infezione parassitaria che si trasmette attraverso gli escrementi dei gatti.

Se hai un cane, tieni la sabbia in un contenitore chiuso. Per i cani, mangiare le feci dei gatti è nocivo, e molti lo fanno. Per il tuo micio, tieni i suoi escrementi lontani dal suo cibo: non mettere la ciotola vicino alla lettiera. Secondo alcuni studi scientifici, la sabbia agglomerante, che contiene prodotti chimici che permettono tale aggregazione, può danneggiare la tua salute e quella dell’animale.

Esistono trucchi per evitare lo sgradevole odore della sabbia per gatti?

Per quanto la sabbia sia di ottima qualità, l’urina del gatto può avere odori molto forti che possono espandersi al di fuori della stanza dove si trova la lettiera. Ciò può risultare molto fastidioso, sia per te che per il tuo gatto. E farti fare brutta figura quando ricevi visite. Ecco qui alcuni consigli di base per evitare questi cattivi odori:

  • Cambiare spesso la sabbia. Secondo le istruzioni, e rimuovere tutti i giorni le parti sporche e gli escrementi solidi.
  • Usare sabbie profumate che abbiano un odore che risulti piacevole sia a te che al tuo animale.
  • Usare lettiere chiuse. Esistono molti tipi di lettiere ed alcune hanno un coperchio che evita la fuoriuscita degli odori.
  • Pulisci spesso la lettiera. Più o meno una volta alla settimana, svuota il contenitore della sabbia e puliscilo con acqua e prodotti chimici appositi.
  • Posiziona la lettiera in una stanza areata. Se possibile, sistema la lettiera in un luogo della casa con finestra o all’aperto, per evitare che l’odore si concentri in uno spazio chiuso.
  • Usa un deodorante per ambienti o per sabbia. Esistono prodotti pensati per nascondere gli odori. Ma devi fare attenzione, perché a molti gatti queste sostanze chimiche risultano fastidiose.

Criteri di acquisto

Avrai ormai capito che il mercato della sabbia per gatti non è così semplice come potrebbe sembrare. Devi tenere conto di una serie di aspetti importanti, prima di scegliere una particolare marca o tipo. Sempre a seconda dei tuoi gusti e di quelli del tuo animale, in modo da rimanere entrambi soddisfatti. Per facilitarti nel processo di acquisto, ti ricordiamo i criteri più importanti:

  • Materiali
  • Peso
  • Durata
  • Le tue priorità
  • Odori

Materiali

È fondamentale scegliere un tipo di sabbia che piaccia al tuo gatto, altrimenti potrebbe rifiutarla. Anche tu, però, devi sceglierla in funzione della pulizia dello spazio, di dove preferisci buttarla e di quanto vuoi spendere. Sul mercato esistono moltissime marche e tipi diversi. Nella seguente tabella, vedremo i punti più e meno positivi di ciascun materiale e le sue caratteristiche:

Tipo Caratteristiche Pro Contro
Sabbia di sepiolite La sepiolite è un minerale.

È la prima arrivata sul mercato.

Si compone di sassolini bianchi.

È di gran lunga la più economica sul mercato.

Può essere profumata, così da aiutare a nascondere gli odori in casa.

Solleva molta polvere.

Assorbe meno di altri materiali, quindi sul fondo della lettiera si accumulano liquidi.

Non è ecocompatibile e non puoi buttarla nel water.

Ecologica Realizzata a base di trucioli di pino, tutoli di mais e altri tipi di legno o fibre vegetali. Biodegradabile e rispettosa dell’ambiente.

Può essere buttata nel water (in piccole quantità), quindi non devi sopportarne l’odore nella spazzatura.

Conferisce alla stanza un odore naturale.

Ha un gran potere assorbente.

Trattandosi di trucioli leggeri, capita facilmente che il gatto li trascini con le zampe e sporchi il pavimento.

Alcune di queste sabbie, per essere prodotte, richiedono l’abbattimento di alberi. I pini crescono velocemente, ma la cosa ha comunque un impatto negativo sull’ecosistema.

Gel di silice È un prodotto sintetico, artificiale, realizzato con silicato di sodio.

Ha l’aspetto di piccole pietre semitrasparenti.

Ha un gran potere assorbente.

Non solleva polvere.

Buona per neutralizzare gli odori.

I sassolini diventano gialli quando sono sporchi, quindi è facile capire qual è la parte sporca da rimuovere.

Non è ecologica. Tieni in considerazione che è artificiale, quindi i rifiuti non sono biodegradabili e  ne generano altri.

Sassolini grossi che a volte irritano le zampe dei gatti.

Sabbie agglomeranti Si ottengono da un’argilla chiamata bentonite. Le deiezioni, sia solide che liquide, si compattano in piccoli agglomerati, semplici da rimuovere con la paletta.

Riesce a nascondere gli odori.

È biodegradabile.

Solleva polvere.

Secondo alcuni studi scientifici, la bentonite di sodio, che aiuta ad agglomerare le deiezioni, potrebbe essere nociva per la salute umana.

Peso

I materiali argillosi sono relativamente pesanti, quindi la sabbia agglomerante è quella che pesa di più. Un vantaggio della sabbia di silicio è la sua leggerezza. Con lo stesso peso avrai molti più sassolini che comprando altri tipi di sabbia. Occorre ricordare, come già accennato in precedenza, che litri e chili sono due unità di misura diverse e dobbiamo tenerne conto, al momento di acquistare la sabbia.

sabbia-per-gatti-xcyp1

Esistono molti tipi di sabbia che puoi scegliere per il tuo gatto.
(Fonte: Dmytro Skorobogatov: 30227600/ 123rf.com)

Durata

Solitamente, le confezioni di sabbia indicano il calcolo approssimativo della durata della sabbia che contengono. Devi anche dare un’occhiata alle recensioni degli acquirenti sui portali Internet del settore. E, sulla base di tutto questo, pensare al tuo caso particolare: l’età del tuo animale, il suo peso, o se hai più di un gatto in casa.

Tieni in considerazione il fatto che le sabbie in gel di silice e quelle agglomeranti durano di più di quelle assorbenti ed ecologiche, in generale. Non si tratta di una verità assoluta, dato che varia a seconda delle marche. Il motivo è che, quando usi le prime che abbiamo citato, è necessario cambiare la totalità del contenuto della lettiera con minore frequenza.

Le tue priorità

La sabbia non deve soltanto assecondare i gusti del tuo animale, ma può variare anche in funzione di quelle che sono le tue priorità. Se preferisci una casa pulita piuttosto che pensare a proteggere l’ambiente. Se preferisci risparmiare o se ciò che consideri più importante è una sabbia semplice da utilizzare. In questa tabella ti presentiamo una sintesi per capire quale tipo di sabbia sia più adatto a te.

Se la tua priorità è: Acquista: Per questo motivo:
Risparmiare Sabbia di sepiolite. Di certo dovrai comprarla piuttosto spesso, perché assorbe meno di altre, ma comporterà comunque un risparmio grazie al prezzo ridotto.
L’ambiente Ecologica.

Ad un livello inferiore, l’argilla bentonite.

Quando scegli una sabbia ecologica e biodegradabile, devi anche tenere in considerazione l’origine dei materiali. Alcuni rispettano l’ambiente più di altri.

Per esempio, le sabbie derivate da scarti come i tutoli sono migliori.

Anche l’argilla bentonite è biodegradabile.

La comodità Assorbenti. Verifica che sia assorbente, perché ciò comporterà il dover cambiare la sabbia e pulire il contenitore con minor frequenza (se non assorbe, sul fondo si creeranno pozze di urina).
Evitare l’odore Una sabbia profumata o che controlli gli odori. L’urina dei gatti ha solitamente un odore molto forte. Questo tipo di sabbia fa sì che non si diffonda ad altri luoghi della casa. Molti gatti non sopportano i profumi, ma puoi comunque provare tipi diversi.
La pulizia attorno alla lettiera In gel di silice. La sabbia può rimanere attaccata alle zampe del tuo gatto, che la porterà così fuori dalla lettiera. Le palline di gel di silice, essendo più grandi, si attaccano di meno e, se si spargono fuori dalla lettiera, sono comunque più facili da raccogliere.

Odori

Una lettiera è fonte di odori forti e, ovviamente, sgradevoli. Dopotutto, è un luogo dove si concentrano escrementi. A seconda del tipo di sabbia, gli odori saranno più forti o più attenuati. Analizziamo questo criterio d’acquisto in base ai vari tipi di sabbia che abbiamo visto:

  • Le sabbie ecologiche presentano il vantaggio di conferire alla stanza un profumo naturale, ma non riescono a nascondere bene l’odore dell’urina dell’animale. Il lato positivo è che non dovrai tenere la sabbia sporca nella spazzatura dentro casa. Potrai facilmente versarla nel gabinetto e l’acqua la porterà via senza problemi.
  • Le sabbie in gel di silice, in molti casi, oltre ad assorbire l’urina, neutralizzano l’odore. La struttura detta a tetraedro, che è un atomo di silicio circondato da quattro atomi di ossigeno, aiuta a neutralizzare gli odori. Il lato negativo è che non potrai buttare i rifiuti nel water, perché la sabbia sporca deve essere gettata nella spazzatura.
  • La sepiolite presenta solitamente qualche profumo artificiale. Ciò sarà indicato sulla confezione. Normalmente, maschera l’odore dell’urina.
  • Agglomerante. Anche la sabbia agglomerante può presentare aggiunta di profumi. Il suo livello di agglomerazione dei liquidi rende più facile la loro raccolta, ma non necessariamente permette di evitare gli odori.

Conclusioni

Un gatto comporta varie spese, necessarie per il suo benessere e per una migliore convivenza in casa. Fortunatamente, con il diffondersi di questi felini come animali da compagnia, sono aumentate anche le possibilità di trovare sul mercato prodotti che si adattino ai nostri gusti.

Esiste un’ampia varietà di sabbia per gatti tra cui scegliere. È fondamentale per le esigenze  quotidiane del tuo felino, comune a tutti gli esseri viventi, di urinare e defecare. Quindi, non hai altra scelta che acquistare uno specifico tipo di sabbia. Il lato positivo è che puoi sceglierla in base alle preferenze del tuo piccolo amico e a seconda delle tue esigenze e del tuo stile di vita.

Ci auguriamo di aver risolto molti dei dubbi (se non tutti) che avevi prima di leggere questo articolo e che la vostra vita insieme, d’ora in avanti, sia migliore. Se l’articolo ti è piaciuto, per favore condividilo.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Serezniy: 14955328/ 123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
40 Voto(i), Media: 5,00 di 5
Loading...